profuma ambiente lavanda

L’articolo di oggi è dedicato alla casa e all’home-made. Seguendo un semplice procedimento, potremo realizzare i fusi (o spighe) di lavanda, un profuma biancheria per armadi e cassetti non solo gradevolissimo e persistente, ma anche decorativo. Se siete appassionati di idee per la casa e lavoretti fai da te, molto probabilmente li avete visti nelle riviste ad-hoc o nei mercatini di hobbistica, oppure vi sarà capitato di trovare asciugamani e coperte impreziositi da questi mazzi profumati in qualche agriturismo o bed and breakfast di campagna. La lavanda, infatti, funziona da antitarme naturale e ha proprietà riequilibranti. In camera sarà un efficace tonificante e al tempo stesso rilassante.

La lavanda va raccolta a circa metà della fioritura (giugno andrà benissimo), lasciando lo stelo lungo.

Occorrente per un fuso:

profuma ambiente lavanda
Occorrente per il lavoro

– spighe di lavanda appena recise n.15 ca (regolatevi con la grandezza, da 11 a 20);

– nastro di raso o fettuccia di cotone h.3 cm massimo, lungo 1,5 m

– un paio di forbici

– uno stecchino lungo (da spiedino)

 

Procedimento:

Ripulite gli steli dai rametti laterali, poi disponeteli uno accanto all’altro per formare un mazzetto uniforme. Con il nastro fate un doppio nodo ben stretto appena sotto i fiori, lasciando ad un capo 30 cm di nastro circa.

20150627_123816

Capovolgete il mazzo, con i fiori in basso, e ripiegate gli steli su se stessi con delicatezza, perchè non si rompano e ruotando via via il mazzo per formare una sorta di gabbia intorno a tutti i fiori. Lasciate che il nastro scenda liberamente tra i fiori.

20150627_124056

Utilizzando l’estremità lunga del nastro, iniziate a passarlo alternato sopra e sotto gli steli, avendo cura di non saltarne neanche uno. Il primo giro è il più delicato, fate attenzione e gli altri giri verranno quasi in automatico.

20150627_125010

Procedete nel lavoro di “tessitura” sempre nello stesso modo, fino a chiudere tutta la spiga, cioè fino a coprire i fiori, che rimarranno così intrappolati tra steli e nastro, rilasciando nel tempo il loro prezioso aroma.

20150627_134451

Inserite a questo punto lo spiedino di legno nella spiga, servirà a dare compattezza e a raddrizzare il fuso, poi sfilatelo. Girate stretto con il nastro intorno al mazzo e aiutandovi con il capo più corto, chiudete alla base, con un doppio nodo e un fiocco.

A questo punto,  stringere insieme gli steli liberi, per formarne uno unico, girando intorno il nastro rimasto e fermarlo in fondo con un nodo. Tagliate l’eccedenza di steli.

20150630_155241

Ecco pronto il vostro profumatore fatto a mano! Se vi siete divertiti, oltre ad esservi inebriati di lavanda, potrete realizzarne uno per ogni armadio di casa o farne piccoli doni. Ancora un’idea, abbinarlo a fiori secchi e spighe per semplici composizioni decorative.

The following two tabs change content below.

Elena

Da sempre appassionata di ricette, tradizioni e segreti in cucina. Nel tempo libero mi diverto a realizzare dolci casalinghi e a sperimentare, con una preferenza per gli ingredienti di stagione. Il lavoro mi ha fatto avvicinare al mondo dei formaggi che è davvero vasto, non si finisce di scoprirli e apprezzarli. Vorrei condividere qui le preparazioni che più mi incuriosiscono, perché qualcun altro le provi.

Ultimi post di Elena (vedi tutti)