Piramide Alimentare Uova Patate Formaggio

Via via che saliamo, i gradini della piramide diventano più piccoli, questo perché il consumo dei prodotti che vi troviamo deve essere più saltuario. Al quinto e penultimo gradino incontriamo i formaggi, le uova e le patate.
I formaggi sono ricchi di calcio, molto importante per le ossa, ma, in particolare quelli stagionati, contengono anche grassi saturi e colesterolo. Per questo il loro consumo deve essere limitato a 2-3 volte a settimana, in alternativa alla carne. E’ importante però ricordare che il latte (che abbiamo già incontrato al terzo gradino della piramide) va consumato tutti i giorni, proprio per la necessità di calcio delle nostre ossa!
Anche le uova sono una buona alternativa al consumo di carne come secondo piatto, ma per il loro alto contenuto in colesterolo se ne consiglia un uso saltuario.
La patata si trova così in alto perché non può essere considerata una verdura: a differenza di quest’ultima è povera di fibre e molto ricca in amido. Per questo va consumata saltuariamente e non come sostituto della verdura (la patata può invece essere un valido sostituto di pane o pasta per il suo contenuto in amido).

 

La ricetta che abbiamo scelto per questo gradino della Piramide è un classico della cucina mugellana: il tortello di patate. Ne esistono diverse varianti, con un pizzico di fantasia nel ripieno.
Noi vi diamo la ricetta per una preparazione semplice, a base di sole patate: la differenza starà proprio nella bontà della patata, ancora meglio se coltivata proprio in Mugello.

Ingredienti:
Per la pasta:
500 g di farina.
5 uova

Per il ripieno:
2,5 kg di patate lessate e schiacciate,
1 mazzo di prezzemolo,
1/2 capo d’aglio,
olio evo,
1/2 tubetto triplo concentrato,
pecorino stagionato grattugiato, noce moscata, sale e pepe q.b.

Tortelli Mugellani di Patate

Procedimento:
preparate la sfoglia, impastando la farina con 5 uova intere, lavorando la pasta per almeno 15 minuti.
Mentre preparate il ripieno, fate riposare la palla (protetta con pellicola per alimenti) per un’ora in luogo fresco.
Intanto, fate bollire le patate intere con la buccia e un pizzico di sale. Quando saranno cotte (importante, non troppo, che non si disfino), sbucciatele e passatele. In un tegame ampio, fate un soffritto con olio evo, prezzemolo e aglio. Aggiungere le patate schiacciate e far insaporire brevemente, unendo il concentrato di pomodoro, noce moscata, e pecorino a piacere. Aggiustare di sale e pepe. Assaggiate l’imnpasto per valutare il giusto grado di sapidità, per dare gusto ai vostri tortelli.
Stendete la pasta dello spessore di un cm, con un cucchiaio distribuite il ripieno ben distanziato. Coprite con altra sfoglia e tagliate con una rondella i tortelli. Per velocizzare il lavoro, non è un segreto, potrete aiutarvi con la tirapasta manuale; consigliamo di finire con lo spessore 5. Disporre i tortelli su vassoi cosparsi di semola, perchè non si appiccichino.
Lessarli in acqua bollente salata per 3-4 minuti.
Condimento ideale un buon ragù di chianina.

Tortelli Patate

 

The following two tabs change content below.

Lucia

Dietista che ama il cibo sotto ogni punto di vista: salutare, di qualità, ma anche legato alla tradizione e alla famiglia. Vi darò consigli per mangiar sano, divertendosi. Altra mia passione? Il gelato. Eh sì perché una dietista non si può far certo mancare un alimento così buono soprattutto nelle giornate più calde! Mangiar sano non vuol dire privarsi totalmente dei dolci! Ecco perché vi accompagnerò alla scoperta di questo alimento, a partire dalla sua produzione, le sue caratteristiche, ma anche nuovi gusti particolari!