La merenda è un pasto fondamentale

La merenda è un pasto fondamentale, in quanto serve ad evitare che le ore di digiuno tra la colazione e il pranzo, o tra il pranzo e la cena, diventino eccessive, portando ad avere una gran fame al pasto successivo, e rappresenta una sana abitudine che permette di affrontare al meglio gli impegni della tarda mattinata e del tardo pomeriggio, ricaricandoci d’energia. La merenda non dovrebbe fornire però troppe calorie, giusto il 5% di quelle che il bambino, in base alla sua età e sesso, dovrebbe consumare nell’intera giornata (in media circa 70-100 kcal).

Merende della Nonna: distribuzione giornaliera dei pasti
La distribuzione giornaliera dei pasti

E’ importante invogliare i bambini a scegliere un’alimentazione sana e nutriente anche a merenda, preparandola insieme in casa. Ritornando al passato, possiamo riscoprire i sapori delle merende che preparavano le nostre nonne! Pane e pomodoro, pane e olio, pane vino e zucchero, pane burro e zucchero, pane e marmellata, ricotta e zucchero…merende genuine senza conservanti, né grassi idrogenati.

Per le mamme le merendine pronte possono diventare una soluzione veloce per soddisfare il bambino.
Questi prodotti conquistano perché sono comodi, non vanno preparati, sono pronti per essere mangiati, sono facili da trasportare e da conservare. E’ importante però leggere le etichette: più ingredienti ci sono, più la merendina è “artificiale”. Spesso negli ingredienti troviamo:
– grassi od oli vegetali, quali quelli di cocco o di palma, che costano poco, ma sono ricchi di grassi saturi, dannosi per la salute;
– additivi, più ce ne sono e più la merendina scende di qualità;
– emulsionanti, che servono a legare l’acqua con i grassi, spesso sono necessari, ma non costituiscono un buon indizio, poiché potrebbero essere usati per vendere più acqua al posto del prodotto;
– grassi idrogenati, con la presenza di grassi trans, sono dannosi per la salute;
– aromi, non sono ugualmente un buon indizio, essendo usati per rinforzare un sapore poco pronunciato.

Merende della Nonna: pane e pomodoro
Un esempio: pane e pomodoro

Le merende della nonna vengono invece fatte con pochi ingredienti e di qualità:

– pane (farina, acqua, lievito), ricco di carboidrati complessi
– pomodoro, ricco di acqua, vitamine e sali minerali, soprattutto vitamina E
– olio extra vergine d’oliva, ricco di polifenoli
– marmellata (frutta e zucchero)
– zucchero, carboidrati semplici d’immediato utilizzo
– ricotta, povera di grassi e ricca in calcio

Oltre a scegliere ingredienti sani e genuini, molto importante è anche variare tutti i giorni la merenda…assaggia tutte le merende della nonna!

The following two tabs change content below.

Lucia

Dietista che ama il cibo sotto ogni punto di vista: salutare, di qualità, ma anche legato alla tradizione e alla famiglia. Vi darò consigli per mangiar sano, divertendosi. Altra mia passione? Il gelato. Eh sì perché una dietista non si può far certo mancare un alimento così buono soprattutto nelle giornate più calde! Mangiar sano non vuol dire privarsi totalmente dei dolci! Ecco perché vi accompagnerò alla scoperta di questo alimento, a partire dalla sua produzione, le sue caratteristiche, ma anche nuovi gusti particolari!