Vi avevamo lasciati con questo articolo, con la promessa che prima che il vostro lievito naturale fosse pronto avremmo pubblicato la ricetta completa per il vostro pane fatto come la tradizione toscana insegna. E allora ecco la ricetta!

pane toscano

Ci sono tre passaggi ancora da compiere e vi consigliamo di aspettare 10-12 ore tra un passaggio e l’altro, quindi per esempio mattina, sera e mattina del giorno dopo.

Mattina
Prendete i 10 g di lievito naturale che avete coltivato accuratamente e “rinfrescateli” ancora una volta (vedi precedente articolo) in modo da ottenerne 35 g. Rimettete il composto nel contenitore e copritelo con un panno umido come avete sempre fatto fino a oggi e aspettate la sera affinché i microrganismi (i lieviti) si sviluppino e si fortifichino.

Sera
E’ il momento di preparare la quantità di lievito esatta per 1 kg di pane. Prendete dal contenitore i 35 g di lievito (per essere sicuri di avere fatto tutto nel modo giusto dovete notare il fenomeno della lievitazione già nel piccolo impasto) e impastateli con:

-105 g di farina Tipo 0
-52 g di acqua

Se avete rispettato le misure dovreste ottenere un composto omogeneo di circa 192 g, questo è chiamato lievito serale.

Mattina successiva
Finalmente si può preparare l’impasto vero e proprio. Non preoccupatevi per il lievito, tutto il lavoro fatto non andrà perduto perché basterà tenere da parte un pezzetto di 35 g dell’impasto che state per fare e questo, alla sera, sarà nuovamente pronto per il prossimo lievito serale, o per essere rinfrescato e mantenuto così vivo fino quando lo desideriate. Detto questo vediamo il procedimento, servono:

– 500 g di farina Tipo I
-320 g di acqua tiepida
-192 g di Lievito naturale

Impastate bene e lasciate riposare per 15 minuti, nel frattempo accendete il forno elettrico di casa e impostate la temperatura a 35°, mettete un pentolino pieno di acqua sul fuoco e portatelo a 100°. Tutto questo va fatto per creare l’habitat più adatto possibile alla lievitazione, nei panifici esiste un’apposito spazio chiamato cella di lievitazione che semplifica il procedimento. Mettete il pentolino con acqua bollente nel forno già impostato a 35°, date una forma al vostro impasto (che così si potrà chiamare filone di pane) e lasciatelo lievitare nel forno per 2 ore. Dovreste vedere che il filone aumenta di volume.

Pane Toscano
Ora impostate il forno a 220° e lasciate cuocere il filone su una teglia con carta da forno per circa 1 ora a seconda dei vostri gusti di cottura.

Se tutto è andato nei migliore dei modi, dopo 1 ora togliete il pane dal forno e lasciatelo raffreddare, a pranzo non vedrete l’ora di assaggiarlo!
Se invece, purtroppo, qualcosa fosse andato storto, fatecelo sapere commentando l’articolo e vedremo di cercare insieme una soluzione! Ciao!

The following two tabs change content below.

Matteo

Agricoltore per professione oltre che per passione. Mi piace sperimentare e, quello dell’agricoltura, è un campo ricco di variabili e imprevisti dove ogni annata è una scoperta. Sono diplomato al Liceo Scientifico e le mie conoscenze agrarie sono frutto dell’esperienza di agricoltori che mi tramandano spesso i loro segreti.